Casting per il cortometraggio "Misery"

Dal 4 al 6 ottobre 2017 dalle ore 15 alle ore 18 presso la Sala Casting – ingresso via Cagliari 40/E, Torino l’Associazione Culturale senza scopo di lucro Grinta, l’autore/regista Mattia Lanucara e la co-autrice/direttrice della fotografia Aurora Esposito avviano una sessione di casting per il film cortometraggio “Misery” (genere fantascientifico/drammatico), le cui riprese avverranno nei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2017 in location torinesi.

Per il ruolo di due amiche Elena ed Elisa, si ricercano nello specifico due giovani attrici o aspiranti attrici, anche alla prima esperienza, residenti a Torino.

Non è prevista retribuzione in quanto si tratta di una produzione a bassissimo budget ma si prevede la massima diffusione del cortometraggio ai maggiori festival e concorsi locali e nazionali.

Le ragazze interessate, per ulteriori informazioni e/o per accordarsi su orari nei giorni stabiliti per i casting (4/5/6 ottobre 2017) devono contattare:

Mattia Lanucara: lanucara.mattia@gmail.com cell. 333/5308244
Aurora Esposito: auroraespo@gmail.com cell. 333/5676603

Annunci

Sebastiano Riso presenta "Una famiglia" al Massimo

Presentato in concorso all’ultima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia #Venezia74 arriva al cinema Massimo dal 28 settembre UNA FAMIGLIA di Sebastiano Riso con Micaela Ramazzotti e Patrick Bruel distribuito da Bim Distribuzione

Venerdi 29 alle ore 21 al Massimo 2, il regista Sebastiano Riso saluterà il pubblico che incontrerà al termine della proiezione.

Una famiglia (italia, 2017, 97′)
Vincent è nato cinquant’anni fa vicino a Parigi, ma ha tagliato ogni legame con le sue radici. Maria, più giovane di quindici anni, è cresciuta a Ostia, ma non vede più la sua famiglia. Insieme formano una coppia che non sembra aver bisogno di nessuno e conducono un’esistenza appartata nella Roma indolente e distratta dei giorni nostri, culla ideale per chi vuole vivere lontano da sguardi indiscreti. In più, Vincent e Maria sono bravi a mimetizzarsi: quando prendono il metrò, si siedono vicini, teneramente abbracciati. A volte cenano al ristorante, più interessati a guardarsi negli occhi che al cibo nei loro piatti. Quando tornano a casa, fanno l’amore con la passione degli inizi, in un appartamento di periferia che lei ha arredato con cura. Eppure, a uno sguardo più attento, quella quotidianità dall’apparenza così normale lascia trapelare un terribile progetto di vita portato avanti da lui con lucida determinazione e da lei accettato in virtù di un amore senza condizioni. Un progetto che prevede di aiutare coppie che non possono avere figli. Arrivata a quella che il suo istinto le dice essere l’ultima gravidanza, Maria decide che è giunto il momento di formare una vera famiglia. La scelta si porta dietro una conseguenza inevitabile: la ribellione a Vincent, l’uomo della sua vita.

Agenda del Cinema di Oggi, mercoledì 27 settembre 2017

“no”

Hitchcock, Hawks e Larrain: potrebbero bastare i tre cognomi dei registi per andare a colpo sicuro al cinema Massimo quest’oggi.

Si comincia con “Caccia al ladro“, si prosegue con “Un dollaro d’onore” e si chiude con “No” sulla fine del regime di Pinochet.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

Festa per i 40 anni di "Star Wars" al MuFant

QUARANT’ANNI DI STAR WARS I segreti della più grande saga postmoderna” è il titolo dell’incontro con il regista e docente Giorgio E. S. Ghisolfi, autore del volume “Star Wars: L’Epoca Lucas” in programma sabato 30 settembre alle ore 16.30 al Mufant Torino (Via Guglielmo Reiss Romoli, 49/bis). Modera il critico e giornalista cinematografico Carlo Griseri.

Il 25 maggio del 1977, dalla sala del Mann’s Chinese Theater di Hollywood, Star Wars iniziava la sua stupefacente corsa sugli schermi di tutto il mondo. Sono quindi esattamente quarant’anni che la saga creata da George Lucas alimenta festosamente l’immaginario collettivo. Star Wars non è però un semplice prodotto di intrattenimento: il suo successo planetario nasconde elementi che ne fanno un autentico fenomeno culturale, degno di essere studiato a livello accademico. È esattamente ciò che ha fatto il regista e docente di cinema e di comunicazione Giorgio E. S. Ghisolfi, che in questi mesi è in libreria con Star Wars: l’Epoca Lucas, Mimesis edizioni, un volume che è anche il più completo saggio mai pubblicato in Italia sull’argomento.
Ghisolfi illustra allo spettatore i principali fattori storici e sociali che hanno favorito l’affermarsi della saga, e nel contempo svela i numerosissimi riferimenti culturali ed estetici che hanno alimentato la geniale creatività di Lucas, personalità per molte ragioni unica nella storia del cinema. Il volume (328 pagine, 86 illustrazioni, 700 note di commento, cronologia generale comparata, glossario cinematografico) propone diversi piani di lettura, a partire da un chiave, quella del cinema d’animazione, mai utilizzata prima nell’analisi dell’opera lucasiana. Fatto pressoché sconosciuto, Lucas ha iniziato la sua carriera nell’ambito dell’animazione. Da un livello più tecnico, squisitamente cinematografico, che vede le tecniche dell’animazione applicate agli effetti speciali, ad uno più sociologico, artistico e simbolico, Ghisolfi esplora sia le due trilogie originali della saga che l’Expanded Universe. L’autore conia il neologismo Epoca Lucas per individuare, nella storia del cinema, tanto le radici del cinema postmoderno quanto la nascita della rivoluzione cinematografica digitale e, nella storia della saga, i contenuti originati dal suo creatore prima dell’avvento della Disney, divenuta dal 2012 proprietaria della franchise. In appendice vengono esaminati anche il VII episodio e il primo spin-off prodotti dalla nuova gestione. Le note di commento al testo, autentico libro nel libro, e le decine di immagini a colori fanno del volume uno strumento di informazione e di intrattenimento rivolto tanto agli studiosi quanto ai fan della saga. A ciò si aggiungono una preziosa cronologia generale ed un esauriente glossario tecnico cinematografico.

Agenda del Cinema di Oggi, martedì 26 settembre 2017

“La finestra sul cortile”

L’attività cinematografica a Torino (esclusi i tanti e belli film in sala in prima visione, ovviamente…) si concentra oggi al cinema Massimo con due film firmati Alfred Hitchcock (“La finestra sul cortile” e “L’uomo che sapeva troppo“) e in serata l’intenso “Dallas Buyers Club” di Jean-Marc Vallée con Matthew McCounaghey e Jared Leto.

Al Rough Dive Bar proiezione di “Animali notturni” di Tom Ford.

TUTTI I DETTAGLI SULLE PROIEZIONI DI OGGI

Infine, tutti i film in prima visione in sala.

Tutti i film in sala a Torino li trovate cliccando sulla foto qui a sinistra.

Seeyousound al Massimo con "Sound of Noise"

Venerdì 29 settembre al Cinema Massimo di Torino (Via Verdi 18), torna Seeyousound – International Music Film Festival con gli appuntamenti mensili che fanno della musica, in tutte le sue sfaccettature, la protagonista del grande schermo.

Realizzata in collaborazione con Museo Nazionale del Cinema e Cinema Massimo, la serata di venerdì 29 settembre alle 21.00, porterà il pubblico all’estremo nord con il film svedese Sound of Noise di Ola Simonsson e Johannes Stjärne Nilsson. Tra musical e poliziesco, in Sound of Noise il poliziotto Amadeus Warnebring deve affrontare una gang di sei eccentrici percussionisti che tiene in ostaggio un’intera città con una serie di ‘attacchi musicali’, usando ogni cosa come fosse uno strumento. Per catturare i musicisti seriali, Warnebring, che odia la musica e proviene da una famiglia di famosi musicisti, deve affrontare ciò da cui ha cercato di fuggire tutta la vita: il terrificante mondo del ritmo e della musica.

I registi Ola Simonsson e Johannes Stjärne Nilsson indagano il mondo del suono da molti anni e già col loro primo corto, Music for One Apartment and Six Drummers (nomination per la Palma d’Oro al Festival di Cannes 2001; oltre 30 premi internazionali e 10 milioni di visualizzazioni su Youtube), hanno creato un film in cui la storia usa in egual misura musica e immagine.
L’idea di creare musica con i suoni della quotidianità ha portato i registi a concepire la città come strumento definitivo con la sua infinita gamma di suoni, e in Sound of Noise ispira i musicisti nella creazione della più importante sinfonia di percussioni suonata con oggetti di sempre, in cui tutto può diventare musica e le armonie vengono smontate e rimontate.


Sound of Noise sarà anticipato dal lavoro breve Bitchboy del regista svedese Måns Berthas (Se, 2016, 15′, bn, v.o. sott. ita), in cui il giovane metallaro Lukas, non accetta che il nonno appena morto venga sepolto nella tomba di famiglia: oscuri segreti si celano dietro al loro rapporto e appena ne avrà la possibilità Lukas cercherà vendetta.
Il cortometraggio ha collezionato 7 premi in 37 festival internazionali, grazie alla sales agency Lights On, nata a Torino nel 2015 dall’idea di tre giovani professionisti del settore cinematografico. Dedicata al supporto e alla diffusione del cinema di qualità, con particolare predilezione per gli autori emergenti internazionali, ad oggi Lights On rappresenta 3 lunghi, 1 documentario e 9 corti, molti dei quali hanno ricevuto riconoscimenti internazionali e sono stati proiettati nei festival cinematografici di tutto il mondo, nonché venduti in diversi stati a televisioni e piattaforme online.
In attesa della 4a edizione di Seeyousound (26 gennaio – 4 febbraio 2018) i bandi dei 3 concorsi fino al 30 ottobre 2017:
·     Long Play / lungometraggi il concorso per film oltre i 30 minuti, quest’anno per la prima volta prevede due sottosezioni: lunghi di finzione e documentari, che potranno ambire ai premi Miglior Film di Fiction e Miglior Documentario, ognuno del valore di 1.000€;
·     7Inch/cortometraggi per cortometraggi (sotto i 30 minuti), vedrà l’assegnazione del premio Miglior Cortometraggio (500 €);
·     Soundies/videoclip concorso per il formato ‘musicale’ per eccellenza, che proporrà una selezione di videoclip 2017 che si contenderanno il premio Miglior Videoclip (500 €).

"Cars 3" il film più visto a Torino nel fine settimana, bene Sofia Coppola

“Cars 3”

Fine settimana dal 31.037 torinesi al cinema, con un primo posto confermato per l’animazione Pixar e “Cars 3“, davanti a Sofia Coppola con “L’inganno” e Luc Besson con il suo “Valerian e la città dei mille pianeti“.

Giù dal podio lo strappalacrime “Noi siamo tutto” e “Kingsman: Il cerchio d’oro“. Decimo “The Teacher“.

Fuori dalla top ten segnaliamo i 293 spettatori della “Gatta Cenerentola” e tra i nuovi usciti i 232 di “Glory“, i 123 di “2 biglietti della lotteria” e i 93 di “Tiro libero“.

CLASSIFICA WEEK END 22-23-24 SETTEMBRE 2017

1. CARS 3 4.794 (4.648 in 2d + 146 in 3d) € 31.734
2. L’INGANNO   3.794 € 21.699
3. VALERIAN E LA CITTA’ DEI MILLE PIANETI  3.450 (3.265 in 2d + 185 in 3d) € 20.949
4. NOI SIAMO TUTTO  3.153 € 21.453
5. KINGSMAN: IL CERCHIO D’ORO   2.864 € 17.842
6. BARRY SEAL – UNA STORIA AMERICANA   2.543 € 15.426
7. DUNKIRK   2.397 € 14.318
8. CATTIVISSIMO ME 3   1.931 € 12.400
9. IL COLORE NASCOSTO DELLE COSE 1.065 € 5.941
10. THE TEACHER   608 € 3.385

(Dati Cinetel)